Chi Sono

Print

Lavinia  e Stefano Gasbarri

Stefano Gasbarri, nato a Roma il 1/01/1937 e ivi residente in via Monte Giordano 5.  Si è laureato alla Facoltà di Architettura di Roma ed abilitato alle attività professionali nel 1962.

Dal 1963 usufruisce di una borsa di studio biennale presso l’ Istituto Superiore di Sanità ( Roma) – Laboratorio di Ingegneria Sanitaria – dedicandosi allo studio e alla progettazione di edifici ospedalieri. Dal 2009 è in pensione.

 

Riepilogo delle principali opere ospedaliere e sanitarie progettate e dirette dall’arch. Stefano Gasbarri:

- Nuovo Ospedale civile di Teramo - capacità recettiva: posti letto 10000.

- Ampliamento dell’ Ospedale di Termo:  mc. 32000

- Ospedale civile di Locri – capacità recettiva: posti letto 950.

- Ampliamento del Nuovo Ospedale di Locri.

Capacità recettiva: posti letto 200.

Consistenza: 40.000 m.c.

- Padiglione Infettivi del Nuovo Ospedale civile di Locri.

Capacità recettiva: posti letto 34

Consistenza:  9.500  m.c.

- Padiglione Geriatrico del Nuovo Ospedale civile di Locri.

Capacità recettiva: posti letto 100

- Ospedale civile di Gerace

Capacità recettiva: posti letto 120

- Ristrutturazione e direzione dei lavori dei reparti operatori dell’Ospedale Grande degli Infermi di Viterbo:  posti letto 100

- Nel 1982  ha ricevuto l’incarico dal Ministero degli Affari Esteri Italiano di redigere il progetto del Nuovo Ospedale Universitario di Mogadiscio. (l’opera non è stata realizzata)

Capacità recettiva: posti letto 200

Consistenza:50.000 m.c.

- Nel 1983 ha ricevuto l’incarico dal Ministero degli Affari Esteri Italiano e dall’Università di Medicina di Mogadiscio di redigere il progetto esecutivo         dell’ Istituto di Ricerche Malattie Tropicali di Mogadiscio. L’opera è stata ultimata nel 1989.

 

 

PUBBLICAZIONI IN CAMPO SANITARIO ED EDILIZIA OSPEDALIERA

- “ Sezione ospedaliera a due nuclei” (Istituto Superiore di Sanità)

- “ Ospedali: percentuali quantitativi e costi” ( Rivista Tecnica Ospedaliera)

- “ Il Nuovo Ospedale Civile di Teramo” (Il Pensiero Scientifico)

- “ L’energia solare nell’ Ospedale Civile di Gerace” (Tecnica Ospedaliera )

- “ Una esperienza Africana: il Nuovo Ospedale Universitario di Mogadiscio” (Tecnica Ospedaliera, n° 5/83).

- “ Ipotesi di sviluppo sanitario nello Zimbabwe – Proposta per un centro rurale di assistenza sanitaria” ( Tecnica Ospedaliera, n° 2/ 83)

- Autobiografia del Prof. Umberto Nuvoli, docente di Radiologia – Gioie e dolori di una vita dedicata alla ricerca scientifica. (Ed. mediche scientifiche internazionali).

 

°°°°°°°°°°°°°°°°°

- Appassionato studioso della Storia e dell’Architettura Egizia, nel 2008 ha pubblicato il libro intitolato: “ Simboli Geometrici e Astronomici dell’ Antico Egitto ”  (Edizioni Kappa)

- Nel  2011 ha ottenuto il Master in Egittologia - Archeologia e tecniche nuove, presso l’Università di Napoli: “L’ Orientale.

- Per conto della Provincia Italiana dei Frati Agostiniani ha progettato la Chiesa ed il Convento Agostiniano della città Di Kosige (Slovacchia) traendo ispirazione dalla più affascinante relazione geometrica chiamata “Quadratura del Cerchio” quale simbolo che meglio si addice all’idea  di  “Unione dell’ Uomo con Dio”.

- Dal 2011 si è dedicato allo studio delle opere e degli ideali di nostri più illustri antenati immortalati dalle erme del Pincio.

 

OSPEDALI

TRAMO - Ospedale regionale: 1000 posti letto Ampliamento dell’Ospedale di  Teramo

 

Planimetria dell'ospedale di Mogadiscio

 

 

 

LOCRI - Ospedale Civile: 950 posti letto

 

  SOMALIA -  Mogadiscio: Istituto Universitario per le ricerche sulle malattie tropicali

 

ROMA: MERIDIANA STORICA DI PIAZZA DEL POPOLO



Le lapidi incastonate nella pavimentazione delle Piazza, lambite dall’ombra dell’obelisco al mezzodì, indicano le date degli eventi storici della Città Eterna.

 



SLOVACCHIA -Convento Agostiniano di Kosige: Chiesa e planimetria generale